Esercizi Spirituali dei Giovani di Ischia

Loreto, 2 – 5 gennaio 2014

“Solo GRAZIE per tutto e per sempre!”

 

È il canto che con gioia i giovani di Ischia hanno intonato nella celebrazione eucaristica conclusiva dei tre giorni di Esercizi Spirituali. Infatti, dal 2 al 5 Gennaio scorsi, abbiamo partecipato con una sessantina di loro, all’esperienza forte dell’incontro con il Signore nel silenzio, nella preghiera, nella condivisione. Il luogo che ci ha accolti è stato il Centro Giovanni Paolo II di Loreto, dove le giornate sono state scandite dalle meditazioni proposte dal parroco, d. Carlo Candido e da momenti davvero intensi di scambio delle emozioni vissute.
A Ischia noi Figlie della Chiesa siamo inserite nella programmazione della Pastorale Giovanile della Diocesi che prevede mensilmente dei week-end vocazionali e favorite da questa collaborazione abbiamo avuto l’opportunità di affiancarci al cammino di questi ragazzi. Con loro abbiamo fatto esperienza di come il Signore entra nei cuori e con amore li conduce alla gioia vera, quella gioia profonda che nessuna cosa al mondo può mai rapire, perché fondata sulla salda roccia della Sua fedeltà. È stato un vero dono poter camminare assieme a questi giovani che sono stati per noi esempio di grande disponibilità, generosità e fede.
Due momenti sono stati particolarmente intensi: la veglia davanti al crocifisso e l’ora di preghiera nella santa casa, sotto lo sguardo premuroso e materno di Maria.Durante la veglia, il gesto più toccante è stato la consegna delle proprie paure, fatiche, difficoltà, problemi, peccati, ai piedi del crocifisso, davanti al quale ciascuno si inginocchiava e rimaneva in dialogo silenzioso. A questo gesto a fatto seguito il segno del profumo col quale don Carlo ha segnato il giovane a lui più vicino con le parole: “Ricevi il profumo di Cristo”, e che poi ciascuno ha donato al suo vicino ungendo le mani: tutta la cappella si è riempita del profumo del nardo!
La preghiera nella Santa Casa ha segnato il momento culmine dell’intensa esperienza. Preceduta dalla recita del rosario, il tempo trascorso nel suggestivo luogo, che ricorda l’eccomi che ha dato inizio alla nostra salvezza, è stato scandito da alcune sollecitazioni del nostro papa Francesco e alcune significative invocazioni a Maria, la Madre nostra.
Particolarmente forte è stata la testimonianza di una coppia di sposi, Paolo e Francesca, che a Loreto e in occasione degli Esercizi Spirituali, hanno iniziato un cammino che prima personalmente e poi come coppia li ha condotti a scelte forti e coraggiose proprio nella fedeltà a quell’Eccomi pronunciato ai piedi della Madonna di Loreto.
Grazie è davvero la parola semplice e completa che racchiude ogni nostro sentimento e con la quale sale a Dio ogni nostra lode per tutto quello che ha voluto donare a noi e a questi giovani.

Sr. Marta e Sr. Anna