PropostApertaiGiovani

pgvcentrosud@figliedellachiesa.org

pgvnord@figliedellachiesa.org

www.2cammini.it

 

Carissimo…
Carissima…
Carissimi giovani,
ciò che è davanti è più di quello che abbiamo avuto già, anche se quello che abbiamo avuto sempre davanti ci sta, per questo desideriamo togliere stand by e iniziare un viaggio lungo le strade dei nostri giorni, fino a giungere al centro della nostra storia personale che incrocia la Vita. Sì, andremo via, non perché ci sia qualcosa poi che è da vedere, ma per vedere cosa c’è in noi.

Sì andremo via
In questo viaggio che chiamiamo tempo
Andremo via
In questo tempo che chiamiamo Vita
Andremo via
In questa vita che chiamiamo sogno
Andremo via
In questo grande sogno che chiamiamo Amore
(Claudio Baglioni)

In questo viaggio ovunque andremo, incroceremo le braccia aperte di quest’Amore che già ci attende

In questo viaggio non importa se siamo clandestini, se non abbiamo pagato il biglietto o se i nostri documenti sono scaduti… E’ importante che ognuno porti con sé “SE STESSO” e la voglia di mettersi in gioco… Buon viaggio, ognuno scelga il suo posto:

  • accompagnamento personale e direzione spirituale: puoi essere aiutato, attraverso la competenza di alcune persone, a percorrere un viaggio interiore nella conoscenza di te stesso, con l’ausilio delle scienze umane affinché il tuo cuore sia meno resistente nell’offrire una risposta di fede, di speranza, d’amore; 
  • corsi di discernimento vocazionali;
  • esperienza di vita fraterna, condividendo l’Eucarestia la preghiera liturgica e la fraternità con chi si è già avviato in questo viaggio dietro il Maestro e Signore;
  • incontri di preghiera;
  • vacanze cristiane, è un percorso che ti propone di condividere con ragazzi e giovani di altre realtà un nuovo modo di vivere le vacanze;
  • vocabolario del cuore, è un aiuto per conoscere le emozioni che abitano il tuo cuore, e che senza di esse, cosa sarebbe mai la nostra vita? Sarebbe esile come un foglio di carta!

 

“…Domandarsi per esempio,
perché quando cade la tristezza in fondo al cuore come la neve non fa rumore…?
tu chiamale se vuoi emozioni”

(Lucio Battisti)