Settimana di preghiera per l'unità dei cristiani

Settimana di preghiera per l'unità dei cristiani

Mar, 09 Ene 18 Camino Ecuménico

18-25 gennaio 2018: Settimana di preghiera per l’Unità dei cristiani. Il tema di quest’anno, offerto da un gruppo ecumenico della regione del Caraibi, è tratto da un versetto del cantico di Mosè: Potente è la tua mano, Signore (Esodo 15,6)

Siamo di fronte a un versetto del grande canto di lode a Dio innalzato da Mosè dopo il passaggio del mare e l’uscita dall’Egitto. Il canto celebra la vittoria di Dio sul potere del male e della schiavitù, rappresentato in tutta la sua forza dall’esercito del faraone che viene travolto dalle acque del mare. Siamo giunti perciò all’atto finale dell’azione liberatrice di Dio: l’uscita dall'Egitto.

La grande lotta intrapresa da Dio per liberare il suo popolo dalla schiavitù ha il suo culmine in questa azione di forza. Si tratta di una vera e propria azione di forza di Dio, che travolge il potente esercito del faraone. Per due volte nel nostro versetto troviamo il riferimento alla mano di Dio – o meglio alla “destra” di Dio, perché è nella mano destra che si nasconde l’immagine della sua forza: “Potente e terribile è la tua mano, Signore, la tua destra spezza il nemico” (Es 15,6).

A noi, abituati forse a concepire la salvezza in termini edulcorati, per cui l’amore cristiano è un amalgama di sorrisi e di buone azioni, risulterà piuttosto difficile adattarci al modo in cui viene descritta la salvezza nel racconto che precede il canto di vittoria del capitolo 15.