“Come virgulti di ulivo intorno alla mensa, così sono i Figli della Chiesa” (Sl 128,3)

“Come virgulti di ulivo intorno alla mensa, così sono i Figli della Chiesa” (Sl 128,3)

Jue, 11 Ene 18 Familia Carismática

Carissimi fratelli e sorelle dell’Associazione “Figli della Chiesa”, 
un saluto affettuoso a ciascuno nella gioia del Cristo Risorto.

Con voi rendo grazie al Signore per questo convegno in cui vi siete radunati per riflettere e guardare con gratitudine la vostra storia e le varie tappe vissute, (alcune più esaltanti e altre più sofferte) e anche per guardare la vostra realtà presente in modo da poter proseguire il vostro cammino con nuovo slancio e impegno per la vita delle fraternità e per il bene della Chiesa.
Il Padre, che ha cura di ciascuno dei suoi figli, con il soffio del suo Spirito vuole donarci una forte ricarica spirituale per rinforzare l’identità carismatica ed essere segno di Cristo e testimoni del suo Vangelo ovunque.
Considero questo incontro un momento di grazia, un’opportunità che ci è offerta per incontrarci, confrontarci, consolidare la realtà associativa, eleggere il nuovo responsabile nazionale, condividere le esperienze, rinsaldare la fraternità e l’amicizia.
Tutti, religiose, laici, consacrate, sacerdoti, desideriamo aderire al Vangelo della gioia con l’ascolto quotidiano, o frequente, della Parola del Signore, celebrare la fede, essere piccoli strumenti di comunione nella Chiesa locale e all’interno delle fraternità.
Vogliamo essere figli attenti e pionieri nell’accogliere, studiare e diffondere il Magistero della Chiesa; samaritani della storia attuale che si avvicinano all’uomo ferito e smarrito per portare la bella notizia dell’amore di Dio.

Cosa potrei dirvi ancora in questo breve saluto?
Curate la vostra identità di laici “Figli della Chiesa”, secondo la vocazione che avete ricevuto, nella misura alta della santità che è l’orizzonte e la meta della nostra vita, in una comunione che è sempre stimolo e aiuto reciproco. Abbiamo a cuore la Gloria di Dio e il servizio della Chiesa, nella diversità delle nostre vocazioni, perché possiamo diventare sempre più la “Famiglia carismatica” sognata da Madre Maria Oliva.
La vostra specificità è portare la presenza di Cristo e della Chiesa nelle realtà del mondo, essere mediazione fra la Chiesa e il mondo (società, storia, cultura, lavoro, famiglia, politica, economia, scuola, sanità e tanti altri areopaghi odierni, migrazione ecc.).
Vivete con gioia la vostra spiritualità tipicamente ecclesiale, in modo che ovunque siate possiate portare nel vostro volto i tratti della Madre Chiesa. Che nel volto dei Figli e delle Figlie della Chiesa sia riflessa la bellezza della Chiesa Madre prolungando la sua missione nel mondo senza timore. Percorriamo insieme le vie della santità, benedicendo Dio per tanti doni di grazia, in particolare quello della sua infinita misericordia.

Per favore portate i miei saluti a tutti fratelli e sorelle delle varie fraternità.
Sr. Thresa Purayidathil, Superiora Generale, Figlie della Chiesa