Memoria della Beata Vergine Addolorata

Memoria della Beata Vergine Addolorata

Lun, 04 Abr 22 Vida del Instituto

Slle soglie della Settimana santa, il Venerdì della V Settimana di Quaresima, la nostra Famiglia religiosa celebra la Memoria della Beata Vergine Maria Addolorata, per un privilegio concessoci a seguito della richiesta fatta dalla nostra Fondatrice, M. Maria Oliva del Corpo Mistico, alla Sacra Congregazione per il Culto divino, pochi giorni prima del suo ritorno al Padre.

La Vergine Maria STAVA presso la Croce del figlio unendosi al suo sacrificio. E proprio in quell’ora di supremo dolore Gesù morente l’ha costituita Madre di tutti noi: “Donna, ecco il tuo figlio”.

Da allora, e fino alla fine dei tempi, Maria STA presso le innumerevoli croci dei suoi figli, piagati nel corpo e nello spirito, per sostenerli nel momento della prova e unire la loro sofferenza a quella del Figlio, per la salvezza del mondo. 

La contemplazione di questo mistero ha suscitato una risposta sorprendente da parte di tanti pittori e scultori, musicisti e poeti. Lo Stabat Mater di Jacopone da Todi, che esprime il desiderio ardente di essere partecipi del dolore del Figlio e della Madre, è entrato giustamente nella celebrazione liturgica del 15 settembre, festa dell’Addolorata.

Anche la nostra Fondatrice ha espresso in brevi versi, semplici ma carichi di amore, il suo bisogno di condividere la Passione di Gesù e della Vergine Madre:

Mamma di Gesù Amore
donami il suo dolore
dona al mio cuore 
la piaga del Suo Cuore.

Alla mia fronte, 
dona le impronte 
della sua Sacra Fronte;

alle mie mani, 
quegl’inumani 
squarci delle Sue Mani;

ed ai miei piedi, 
Mamma, concedi
i fori dei Suoi Piedi. 

La spada del Tuo Cuore
dona al mio cuore.
Donami il Tuo Dolore,
Mamma di Gesù Amore!