Gesù li condusse su un alto monte, in disparte, loro soli

Gesù li condusse su un alto monte, in disparte, loro soli

Comunità Formazione Spiritualità Speculum Justitiae - Madonnella di S.Marco - Roma - Italy

   Il ciclo di Lectio Divina in preparazione alle Domeniche di Quaresima si è concluso con la meditazione sui testi della Domenica delle Palme e della Passione del Signore.
   Questo itinerario si è svolto ogni martedì nella “pausa pranzo” presso la Cappella della Madonnella di San Marco, organizzato dal parroco di san Marco Evangelista, Mons. Renzo Giuliano, e tenuto da Rosalba Manes, consacrata dell'Ordo Virginum e biblista affermata.
   Nei cinque incontri Rosalba ha trattato il tema principale: “Gesù li condusse su un alto monte, in disparte, loro soli”, partendo dal Vangelo della Trasfigurazione per arrivare a un testo scelto dalla Passione del Signore secondo Marco.
   L’incontro si è svolto con l’iniziale invocazione allo Spirito Santo e la lettura del testo evangelico proposto. Rosalba ha spezzato la Parola in maniera tale che l’uditorio potesse entrare nel brano e immedesimarsi in uno dei personaggi della Scrittura, con l’ausilio di un sotto tema per ogni domenica:

  • “È bello per noi essere qui” (Mc 9,33). La trasfigurazione di Gesù sul monte;
  • “Parlava del tempio del suo corpo” (Gv 2,21). La cacciata dei venditori dal tempio e l’annuncio della Risurrezione;
  • “Dio ha tanto amato il mondo” (Gv 3,16). Il discepolato, cammino verso la luce;
  • “Se il chicco di grano caduto in terra non muore” (Gv 12,24). La via generativa;
  • “Se dovessi morire con te…” (Mc14,31). L'itinerario pasquale del discepolo.

   Si è trattato di un itinerario intenso, pieno di spunti per la preghiera personale, grazie al sussidio consegnato puntualmente, sul quale sono stati offerti oltre al testo anche alcune citazioni della Scrittura, punti di riflessione per aprire il proprio cuore al Signore e riprendere il quotidiano in Sua compagnia. Al termine Rosalba ci ha fatto pregare con una orazione a tema.
   Con profondo senso di ringraziamento riconosciamo che siamo stati condotti su un alto monte, in disparte, per poter entrare in intimità con il Signore attraverso le Sue azioni e le Sue parole.