La Chiesa prega perché tutti siano uno

La Chiesa prega perché tutti siano uno

Lun, 08 Gen 18 Via Ecumenica

Durante la Settimana di preghiera per l’Unità dei cristiani, dal 18 al 25 gennaio, è consuetudine ormai saldamente consolidata dare voce e spazio celebrativo alla multiformità delle realtà ecclesiali. Intorno all’altare della basilica di Santa Maria in via Lata, i diversi collegi pontifici di Roma si avvicendano per animare la S. Messa serale nei differenti riti orientali: armeno, siro-maronita, siro-malankarese, rito greco, bizantino romeno, bizantino ucraino e rito etiopico.

È un appuntamento molto atteso e apprezzato, perché manifesta la bellezza e la ricchezza della Chiesa, nostra Madre, formata da una molteplicità di presenze. Si tratta di tradizioni ecclesiali che hanno alle spalle una storia, la quale chiede di essere conosciuta e stimata. La possibilità di partecipare a queste Celebrazioni Eucaristiche consegna una testimonianza di cui il nostro tempo ha urgente bisogno: la comunione. Infatti è importante il dono condiviso in tali serate di trovarsi insieme ad innalzare una preghiera di supplica, di lode e di ringraziamento a Dio, Padre nostro, perché ci insegni a vivere da fratelli in Cristo, suo dilettissimo Figlio.