Incontro Interregionale dei Figli della Chiesa del Nord

Incontro Interregionale dei Figli della Chiesa del Nord

Dom, 04 Nov 18 Associazione FdCh

Dal 5 al 7 ottobre si è svolto a Vicenza l’incontro interregionale dei Figli della Chiesa del Nord. Numerosa è stata la partecipazione, che ha visto la presenza del responsabile delle fraternità del Sud, Gaetano Zammiti, e di un gruppetto di figlie della chiesa delle fraternità di Spagna.

In continuità con il tema dell’anno scorso sull’unità, abbiamo scelto di approfondire “Modi e stili dell’unità” argomento che ci ha spronato a rivedere il nostro modo e stile di vivere l’unità. Dopo i saluti di Giorgio Locatelli, di Sr Clara, Superiora della casa e di Sr Francesca, ci siamo messi in ascolto della Parola di Dio della 27a dom. T.O. , con la lectio guidata da Dommy. Èstato un momento molto intenso e coinvolgente, fatto di ascolto e di preghiera.

Tanti sono stati i momenti forti, come la celebrazione del 50° di matrimonio di Luisa e Giorgio Locatelli, che il sabato 6 Ottobre hanno rinnovato il loro patto d’amore. Tutti abbiamo esperimentato, attraverso la loro testimonianza, la fedeltà di Dio che continua a cercarci per fare alleanza e donarci il suo amore.

Giorgio Locatelli ci ha introdotto con una relazione su “Saperi e stili dell’unità” partendo dalla premessa che la persona non può essere concepita in se stessa, ma in relazione, in una convergenza di unità-diversità, in cui ciascuno dà spazio all’altro per esistere attraverso l’altro e nell’altro. Nostro modello è la Trinità, siamo immagine di Dio, riflesso della comunione trinitaria. Giorgio ha concluso il suo intervento proponendoci la metafora del viaggio, inteso in senso simbolico metaforico, ovvero come cammino della vita verso la conoscenza di se stessi. Il viaggio, in tutte le sue dimensioni, è un invito a perdersi per ritrovarsi. In esso vengono messi in luce le fondamentali dimensioni che lo caratterizzano, quali l’incontro con la diversità, il dono come nutrimento della relazione autentica ed il dialogo come mezzo per creare la relazione.

Sr. Clara Caforio nella sua relazione: “Modi e Stili dell’unità”  ha approfondito il tema usando la simbologia delle 4 colonne portanti nell’architettura della Chiesa di Gerusalemme: la “Diaconia della Parola”; la “Diaconia della Comunione fraterna”; la “Frazione del Pane nella celebrazione Eucaristica"; la "Preghiera".

Sotto il manto di Maria, a Monte Berico, abbiamo posto tutte le nostre attese e desideri per il futur,o respirando un’aria di fraternità e spiritualità. Il fruttuoso lavoro di gruppo ha portato alla consapevolezza della necessità di uscire dal proprio IO per andare incontro al TU, al fine di creare l’unità fra noi e gli altri sulle orme di M. Maria Oliva. Lo scambio di esperienze è stato un momento molto bello e significativo, come anche di integrazione con le realtà della Spagna, che ci ha molto arricchito. Desiderosi di vivere e di portare nelle nostre fraternità l’esperienza di fraternità e di comunione vissuta in questi giorni a mater Amabilis Vicenza ci diamo appuntamento per l’anno prossimo.