...dall'incontro delle sorelle Juniores

...dall'incontro delle sorelle Juniores

Sab, 16 Dic 17 Vita di istituto

"Ora, invece, Dio ha disposto le membra in modo distinto nel corpo..." con il desiderio di metterci in ascolto del sogno di Dio sulla nostra vita e sulla vita della nostra congregazione, Noi sei Juniores presenti in Italia ci siamo trovate per un "tempo forte" di fraternità e condivisione. Dopo aver partecipato l'8 dicembre alla gioia del passaggio di Graziella nella nostra famiglia religiosa con il rito della professione perpetua, abbiamo iniziato il nostro incontro con la lectio su 1Cor 12 tenuta da Anna Cipro e la serata, dopo una gustosissima cena preparata dalle nostre sorelle della Delegazione, si è conclusa con in frizzante fraternità. 

Al mattino Maria Giampiccolo ci ha aperto uno squarcio sul nuovo modo di considerare la Chiesa da parte di papa Francesco, che trova un'eco fortissima negli scritti della nostra fondatrice, Madre Oliva, provocandoci ad una maggiore spinta missionaria.
Nel pomeriggio Marta Ronzani ci ha tenuto una relazione molto intensa e dettagliata sulle dinamiche relazionali e comunitarie che viviamo quotidianamente, dal titolo "Dall'IO al NOI". Ci siamo immerse in alcune dinamiche che sia come gruppo di giovani, sia come "junior in diaspora" (come ci ha definito sr Maria Santos per la dislocazione in varie comunità) nelle comunità dove viviamo, costituiscono un aspetto molto forte e impegnativo. La profondità del lavoro pomeridiano è stata ampiamente ripagata dai buoni panzerotti che abbiamo potuto gustare a cena, godendo di una serena fraternità.
La domenica è iniziata con la condivisione della celebrazione eucaristica con le sorelle di s. Maria e dopo una degna colazione domenicale, ci siamo avviate alla conclusione del nostro incontro con un tempo di condivisione e verifica, godendo anche della presenza di Sor Thresa, madre generale. 
La nostra sorella Gita, indiana, ha arricchito la sua condivisione mettendo in risalto lo stile relazionale della sua terra orientale e anche dandoci delle chiavi di lettura molto interessanti per leggere anche la realtà occidentale. 
Siamo state davvero molto contente della condivisione, dello spazio che ci è stato dato e della possibilità grande che abbiamo di crescere insieme e con un grande grazie a chi ci ha permesso di vivere questo tempo di grazia, ci siamo date appuntamento al prossimo incontro in febbraio.