Il fuoco di santa Caterina da Siena e di Maria Oliva Bonaldo

Il fuoco di santa Caterina da Siena e di Maria Oliva Bonaldo

Mer, 10 Gen 18 Vita di istituto

            Siamo giunti al nuovo anno e abbiamo tanti motivi per ringraziare il Signore. Anche quest’anno, tutto il gruppo in formazione, postulanti, juniores e suore perpetue dei primi anni, dal 28 dicembre 2017 al 2 gennaio 2018, è stato accolto dalla comunità di Siena.
            Ci è stata offerta la possibilità di vivere dei giorni insieme di formazione, fraternità, di cultura spirituale e di distensione.
            Ci sono state offerte due giornate di formazione tenute la prima da sr Grazia De Palma dal tema: “Madri con la Chiesa. La passione di Maria Oliva Bonaldo e Caterina da Siena”. Sr Grazia ci ha fatto conoscere la figura di santa Caterina da Siena confrontandola con la nostra Fondatrice Madre M. Oliva Bonaldo, prendendo in esame tre punti forti per entrambe: “Il seno materno di Cristo”; “La natura del Fuoco”; “Convergenze e sfumature la Chiesa, il Papa, i Ministri del Signore”. È stato un arricchimento sia per la conoscenza della figura della Santa di Siena che per l’approfondimento del nostro Carisma. La seconda relazione è stata tenuta da padre Simone Desideri il quale ci ha fatto riflettere sulle relazioni, attraverso il tema: “Lo stile relazionale del vangelo per vivere l’autenticità fraterna”. È partito dalla relazione flessibile, per passare poi allo stile relazionale di Gesù, ed infine allo stile relazionale autentico tra sorelle, nel rapporto con l’autorità e tra generazioni diverse; ha utilizzato quattro icone bibliche per farci fare un cammino che parte dalla conoscenza di noi per imparare a relazionarci con la sorella che è al nostro fianco e poi ci ha fatto comprendere cosa significa essere anziano nella dimensione della saggezza. Per entrambe le relazioni abbiamo fatto dei laboratori; inoltre abbiamo avuto la possibilità di poter visitare i luoghi di santa Caterina nella mattinata del 31 dicembre e nel pomeriggio abbiamo completato quello che mancava per il momento di preghiera e per la serata di fraternità dell’ultimo dell’anno.
            Questi giorni sono stati giorni di dono e di scambio, di formazione e di fraternità, ringraziamo il Signore e le persone che guidano i nostri cammini per averci dato questa bella opportunità. Il prossimo incontro tutte insieme sarà il 9 aprile, festa di Famiglia, solennità dell’Annunciazione.