Eucaristia: incontro e comunione con Cristo e con i fratelli

Eucaristia: incontro e comunione con Cristo e con i fratelli

Mer, 21 Ott 20 Figlie della Chiesa Comunità

Con gioia desideriamo farvi partecipi della lettera Pastorale del nostro Vescovo di Leiria-Fatima, cardinale António Augusto dos Santos Marto, che ha come titolo: “L’Eucaristia, incontro e comunione con Cristo e con i fratelli”.

Inizia proprio con le parole di saluto che il sacerdote fa all’inizio della celebrazione: “Il Signore sai con voi”, quasi per sollecitarci a fare esperienza che in ogni Eucaristia il Signore è con noi, è in mezzo a noi.

Egli dà anche la motivazione per cui ha voluto dare questo titolo alla presente lettera, a seguito dell’esperienza vissuta negli incontri del biennio precedente con i giovani, dove appunto aveva recepito la carenza della partecipazione alla Messa, vissuta non come incontro con Cristo risorto e comunione con i fratelli nella fede, ma solamente come qualcosa di devozionale, o osservanza di un precetto, senza un significativo riscontro nella vita.

Il Vescovo descrive questo dato di fatto come “situazione di emergenza eucaristica”, sottolineando come la pastorale debba far scoprire la ricchezza e la bellezza della celebrazione Eucaristica; del suo contenuto, che dà pienezza alla vita cristiana e quindi della Chiesa.

Sviluppando il suo pensiero, evidenzia inoltre come tutto deve partire dal cuore, interiorizzando quanto si vive nella celebrazione. È un richiamo forte, un invito ad attualizzare le parole che ascoltiamo e quelle che pronunciamo nelle varie risposte, come ad esempio l’Amen che diciamo quando riceviamo Gesù.

È un Amen che impegna tutta la nostra esistenza a far nostra la vita di Gesù, a vivere come Lui, con Lui, per Lui. La comunione non è un’azione privata, è un assumere la consapevolezza di essere in comunione con tutto il Corpo Mistico. La comunione, che è dono di Cristo, genera e vivifica la comunione fraterna, ci fa un unico corpo in Cristo.

Da tale comunione fiorisce la missione, che è appunto gioia di far conoscere, di annunciare che il Signore è risorto. Non c’è Messa senza Missione.

Ci pare opportuno qui aggiungere un riferimento alla figura di Carlo Acutis, il giovane recentemente beatificato, che col suo amore all’Eucaristia sta facendo scoprire, attraverso i social, la forza della Presenza di Gesù nell’Eucaristia e la gioia di una vita vissuta nell’anelito di portare a tutti la certezza di un Dio che ci ama e vuole vivere con noi, in mezzo a noi.

Sorelle di Fatima “Stella matutina”