Il Patire per Maria Oliva Bonaldo

Il Patire per Maria Oliva Bonaldo

Mer, 30 Set 20 Figlie della Chiesa Fondatrice

Per Madre Oliva l'esperienza del patire fu lunga e intensa, già prima che, in un interminabile Getsemani, la sublimasse nella sua vita consacrata e negli scopi della sua Opera.

Nella lettera del 29 gennaio 1932, in un momento cruciale per la realizzazione della sua «idea fissa», scriveva a Don Scotti: «Ho sempre chiesto a Gesù il tesoro dei suoi dolori. Egli stesso mi comunicò la sua sete di sofferenza per la salvezza del mondo».

                                                                                                                                                                                                     Garofalo, Storia di un Carisma, 70