Gioia immensa in Famiglia!

Gioia immensa in Famiglia!

Lun, 05 Feb 24 Figlie della Chiesa Giovani Comunità Vita di istituto

Per la nostra Famiglia Religiosa sono stati giorni di immensa gioia e gratitudine a Dio.

Venerdì 2 febbraio, nella Cappella della "Madonnella" - Roma, sr Maria Fernanda di Gesù Crocifisso ha rinnovato la sua professione religiosa alla presenza di sr Maria Giampiccolo - vicaria generale, sr Grazia De Palma - Delegata d'Italia e tante sorelle provenienti dalle varie comunità di Roma. Una gioia non solo per la Delegazione Italia, ma anche per la Delegazione Colombia - Ecuador, da cui sr Maria Fernanda arriva. 

La Celebrazione Eucaristica è stata presieduta da don Renzo Giuliano, parroco di San Marco Evangelista, e concelebrata da don Fernando, cappellano della Basilica. "Entusiasmo" è stata la parola che don Renzo ha consegnato a sr Maria Fernanda: entusiasmo all'inizio del cammino, entusiasmo nella rinnovazione, entusiasmo che deve essere alimentato ogni giorno della sua vita donata al Signore nella nostra Famiglia, per far conoscere a tutti la bellezza della Chiesa.

Sabato 3 febbraio, invece, presso la Comunità di Santa Maria del Silenzio a Ponte Galeria (RM), abbiamo avuto la gioia di condividere con Laura l'inizio del suo cammino di postulato. Dopo un periodo di aspirandato, durante la Celebrazione delle Lodi, sr Maria Giampiccolo ha consegnato a Laura la medaglia con la Madonna del Carmelo e la Liturgia delle Ore, per essere disponibile come Maria a compiere la Volontà di Dio e a camminare con la Chiesa, che è madre. 

Preziosa la presenza di don Angelo, sacerdote in servizio a San Policarpo, che durante la Celebrazione Eucaristica presieduta dopo l'entrata in postulato, ha ricordato a Laura e ad ogni Figlia della Chiesa presente, l'importanza di essere "contemplative e perchè tali apostole": non si può evangelizzare senza rimanere in stretta relazione con Dio.

Ringraziamo il Padre perchè continua a benederci e a guardarci con occhi amorevoli e ringraziamo queste giovani che continuano a scegliere di seguirlo con generosità, servendo e amando la Chiesa, nella nostra Famiglia religiosa.