Incontro intercomunitario in preparazione al Capitolo Generale

Incontro intercomunitario in preparazione al Capitolo Generale

Comunità Formazione Spiritualità Vita d'Istituto Mater Amabilis - Vicenza - Italia

Ci siamo trovate circa 30 sorelle 23 -25 novembre a Mater Amabilis per condividere il lavoro fatto fin’ora in preparazione al Capitolo. Sono stati giorni intensi di lavoro ma anche ricchi di gioia.

Era presente la nostra Delegata suor Lucia che ringraziamo e la prima sera ci ha introdotte con una semplice lectio sul Ap 10,8-11 dove Gv ci dice: “prendi il libro … prendilo e divoralo; ti riempirà di amarezza le viscere, ma in bocca ti sarà dolce come il miele”. Sì, per ciascuna di noi è stato questo un invito ad accogliere la Parola e viverla ogni giorno, e così ci riempirà di gioia. Subito dopo aver fatto un po’ di preghiera personale sorella Anna Cipro ci ha introdotte alla prima scheda sulla vita spirituale, e di seguito abbiamo condiviso il lavoro fatto nelle nostre comunità.

Dopo cena c’è stato un momento di condivisione delle varie iniziative delle nostre comunità.

Sabato mattina una lectio di don Dario Vivian ci ha introdotto nella vigilia di Cristo Re, commentando il vangelo di Gv 18, 33-37. Ci diceva che il regno prima di tutto deve regnare dentro di noi, e tutto ciò che porta vita viene dall’alto e dall’alto della Croce viene ciò che salva il mondo. Sorella Guglielmina ci ha presentato poi la seconda scheda sulle “donne consacrate a Cristo”,citando la nostra Fondatrice dove diceva che "i voti trasformano in culto la vita" e nel pomeriggio sorella Corradina la terza scheda “Una Chiesa da amare”leggendoci dei brani di Papa Francesco.                                       

Dopo cena ci siamo divertite con un po’ di ricreazione comunitaria

Siamo arrivate alla solennità di CRISTO RE. La Santa Messa solenne celebrata da Mons. Fabio Sottoriva, cerimoniere del Vescovo.                                                                                                    Quarta scheda. Sorella Clara ci ha presentato la “Vita Fraterna in Comunità”. Ha fatto una carrellata dalle nostre Costituzioni cogliendo il fior fiore della nostra vita in comune, che a tutte è piaciuta tantissimo. Concludeva dicendoci di avere”occhi sorridenti e sereni; occhi seri e profondi; occhi interessati e vivaci; occhi profetici, occhi misericordiosi".                       

Abbiamo poi fatto la verifica in forma di preghiera come ci ha suggerito Lucia nostra Delegata, ed è emerso da tutte la gioia dei lavori fatti cercando il vero il bello e tutto ciò che ci aiuta a crescere

 Sr Gilda De Grandis