Investita dall'Amore

  • Maria Oliva Bonaldo del Corpo Mistico
  • Autore: Fiorella Gargano
  • Edizioni: Istituto Suore Figlie della Chiesa
  • Fare una lettura critica del corposo volume “Investita dall’amore: Maria Oliva Bonaldo del Corpo Mistico”, di Fiorella Rosa Gargano, può sembrare un compito arduo e difficile da portare a compimento, data la mole dell’opera. Immergendosi poi nella lettura del testo, fin dal primo capitolo se ne resta affascinati. È un lavoro accurato, che ruota attorno alla figura di madre Maria Oliva e ne presenta non soltanto la biografia, ma anche gli scritti più significativi e le testimonianze di chi l’ha conosciuta.
    Il libro è come una grande guida che mostra tutte le tappe della vita di madre Maria Oliva, dall’infanzia all’età adulta, nel susseguirsi degli avvenimenti che quasi sembra di rivivere. Viene sottolineata la sua formazione umana e il forte influsso religioso della sua cara madre Gioconda, che la porta, negli anni, a maturare una forte fede e una grande spiritualità. I contenuti del libro si presentano come una meditazione gioiosa che ripercorre le vicende liete e tristi che madre Maria Oliva ha vissuto, riuscendo sempre, come madre, ad accompagnare i figli verso il Signore e a ridare loro fiducia e speranza.
    Fiorella Gargano è riuscita a presentare ai lettori del nostro tempo, in modo efficace, una donna forte che con grande fede, nella storia concreta e fortemente radicata nella tradizione ecclesiale, dona il meglio di sé per esprimere il suo amore a Dio e alla Chiesa. È mirabilmente raccontata l’esperienza straordinaria che madre Maria Oliva ha fatto durante la processione del Corpus Domini, il 22 maggio 1913, a Castelfranco Veneto. Lì, sulla piazza del Giorgione, durante la benedizione col SS. Sacramento, Maria Oliva è investita da una grazia straordinaria di luce e forza, che la porta a dire: “Capii Gesù, capii la Chiesa, capii per che cosa dovevo vivere”…
    Gesù vivo e vero nell’Eucaristia trasforma la sua vita: Maria Oliva capisce che Dio esiste ed è tutto amore e desidera consacrarsi a Lui totalmente, offrendo alla Chiesa una famiglia religiosa che possa esprimere questa totale dedizione, secondo il carisma da Lei accolto e che la Chiesa riconoscerà.
    Attraverso questa biografia si riesce bene a cogliere l’eredità lasciata da madre Maria Oliva: “Mettere Gesù al centro della vita” per conoscerlo, amarlo, testimoniarlo in concretezza e pienezza, attraverso l’amore e il servizio alla sua Chiesa. È uno sprone a dedicarsi ai fratelli nelle comunità e nelle fraternità, avendo particolare cura verso gli infelici (specialmente i più lontani da Dio) e gli ultimi, per far sperimentare a tutti la gioia dell’incontro con Dio Amore.
    Con questo volume l’Autrice non soltanto fa conoscere le nobili doti e la grande umanità di madre Maria Oliva, traccia al contempo il profilo delle Suore Figlie della Chiesa che, in diverse parti del mondo, si spendono nel servizio ai fratelli, abbracciando la Chiesa come Madre e dedicandosi completamente ad Essa con amore filiale.
    Suggerisco, quindi, la lettura del volume sopracitato, che risulta davvero piacevole e attraente. Auguro di cuore a tutti i lettori di trarre da queste pagine un grande arricchimento spirituale, per riconoscere le meraviglie che Dio compie nella vita di tutti.

    Mimma Mondello

    Investita dall'Amore