Laboratori della fede: l'amore è eterno... finché dura

Laboratori della fede: l'amore è eterno... finché dura

Giovani Sedes Sapientiae - Siena

Questi quattro laboratori vogliono affrontare l'amore cercando di comprendere che cosa intendiamo con questa parola, tanto usata e abusata.
Nei laboratori precedenti abbiamo visto che cos'è lo stato egoico in cui noi ci troviamo ordinariamente intrappolati; infatti siamo costretti dentro emozioni e pensieri distorti che "adulterano" i nostri rapporti quotidiani, rendendoli spesso invivibili. Abbiamo anche compreso che per non proiettare queste distorsioni fuori di noi è necessario volgere lo sguardo alla nostra interiorità, che chiamiamo stato dell'io in conversione, fino a raggiungere il punto che ci separa prima di tutto da noi stessi e, di conseguenza, dagli altri e da Dio.
Questa separazione ci lacera, è un taglio che ci fa pendere su una specie di "abisso" e ci vuole audacia per iniziare a consumarlo!
Consumare questa separazione attiene alla mistica e all'eros.
La dottrina, qualsiasi dottrina, è lettera morta senza Mistica ed Eros.
L'amore deve ritrovare queste due forze, per poter entrare finalmente in relazione sana e libera con sé stessi, con gli altri e con Dio, sia nella relazione di coppia che in una scelta di celibato dove si sceglie di diventare "eunuchi" per il regno di Dio.
Come dice Walter Schubart nel suo libro"Religion und Eros": "La realtà religiosa e quella sessuale costituiscono le due più forti energie di vita. Chi ritiene che siano in una originaria opposizione insegna l'eterno dissidio dell'anima. Chi fa di esse nemici irriconciliabili, lacera il cuore umano."