Quo Vadis: sui passi di Pietro con la diocesi di Padova

Quo Vadis: sui passi di Pietro con la diocesi di Padova

Spiritualità Giovani

"Non fu chiamato pietra perchè era un uomo solido e affidabile. No, farà tanti sbagli, arriverà pure a rinnegare il Maestro. Però scelse di costruire la sua vita su Gesù: non - dice il testo - su carne e sangue, cioè su se stesso, sulle sue capacità, ma su Gesù. È Gesù la roccia su cui Simone è diventato pietra" (Papa Francesco, Angelus del 29 giugno 2020).
Queste parole di papa Francesco sintetizzano bene l'itinerario della Scuola della Parola che, insieme alla Pastorale Giovanile e Vocazionale della Diocesi di Padova, abbiamo vissuto assieme ad una quindicina di giovani e che si è concluso con un pellegrinaggio attraverso la via francigena da Orvieto a Roma. È stata un'esperienza faticosa e ricca, profonda e feconda, che ci ha riempito di gioia e di fiducia e che ha consolidato la nostra fede. Ecco alcune testimonianze dei giovani che hanno partecipato.
"Parola: insegnamento 
Questa esperienza mi ha ricordato quanto il cammino insegni a vivere. Ci spinge a portare l'essenziale e a sperimentare la provvidenza. Il cammino è fatto di una tappa dopo l'altra e per arrivare alla meta bisogna scegliere di ripartire, ogni volta. Il cammino insegna a non perdere di vista le indicazioni e a rimanere vigili. E se ci si perde, saper chiedere aiuto. Mi ha ricordato quanto sia bello camminare con altri compagni di viaggio, condividere fatiche e sogni e sentirsi uniti in un grande abbraccio di amore". (Agnese)
 
"Parola: Pietro
L'incontro con Gesù. La fede che salva. La speranza che muove. Tutto questo è stato il cammino di un uomo, Simone, diventato pietra, Pietro. perché ha fondato la sua vita sulla sola roccia, Gesù. Siamo giunti a Roma capendo passo dopo passo che il cammino di Pietro è quello di ogni credente, di un popolo che cerca la sua Origine. Abbiamo riscoperto nei gesti semplici del camminare, mangiare, condividere, la potenza di una Parola capace di cambiare i cuori di chi la accoglie". (Mattia)
 
"Parola: Esserci
Caminare insieme è stata un'esperienza fantastica, ricca di fatiche ma estremamente intensa e piena di gioie. Durante queste giornate abbiamo avuto la possibilità di essere per gli altri un punto di riferimento, una pietra su cui ogni compagno di viaggio ha potuto contare, proprio come Dio ci ha insegnato attraverso la storia di Pietro. La nostra Fede si è manifestata in ogni gesto e nella fratellanza che ha caratterizzato questi giorni passati insieme. Pietro non era di sicuro il credente modello e questa sua umanità ci ha fatto amare ulteriormente la nostra, facendoci sentire in comunione con una storia che ci precede, nella quale la Provvidenza non ha mai smesso di agire". (Benedetta)
 
Con gratitudine continuiamo ad accompagnare con la preghiera la ricerca di questi giovani.