"Si prostrarono in adorazione davanti al trono di Dio e all'Agnello..." (cf Ap 5,11): ritorna l'adorazione alla cappella del Cristo.

"Si prostrarono in adorazione davanti al trono di Dio e all'Agnello..." (cf Ap 5,11): ritorna l'adorazione alla cappella del Cristo.

Comunità Liturgia

Il tempo di pandemia ci ha reso difficile portare avanti le quotidiane abitudini e ci ha costretti a ridurre anche la possibilità di rimanere in adorazione davanti a Gesù Eucaristia e così attingere la forza necessaria per poter camminare spediti verso il regno che ci attende. Accogliamo allora come un dono grande la possibilità di riprendere quotidianamente e con gli orari a cui eravamo abituati, l'Adorazione Eucaristica nella cappella del Cristo presso il Duomo di Castelfranco, certi della parola del Signore: "Senza di me non potete far nulla" (Gv 15,5).
 
Il tempo che viviamo è senza dubbio impegnativo, visti i venti di guerra che  continuano a spirare da tante parti del mondo e corriamo il rischio di farci vincere dalla paura e dallo scoraggiamento. La possibilità che ci viene data di adorare il Signore Gesù è un'occasione per guardare la nostra vita e quella del nostro mondo dal punto di vista del Signore e con i suoi occhi, occhi della speranza che non delude.
 
Con gratitudine accogliamo questa opportunità portando davanti al Signore ogni ansia e gioia degli uomini del nostro tempo.