Don Ciro Scotti e Madre Maria Oliva

Don Ciro Scotti e Madre Maria Oliva

Qua., 06 Fev. 19 Vita di istituto

                                                          Don Ciro Scotti: dono dell’Amore di Cristo per la Sua Chiesa

Carissime/i,

Siamo contenti, come Comunità parrocchiale di S. Maria la Porta, di darvi il benvenuto!

“Se vuoi conoscere la spiritualità di una città, cerca i suoi santi”: così soleva ripetere un santo sacerdote svizzero (A.W.). Ed anche noi ci siamo mossi alla ricerca di quei semi di vita nuova che sono nati e si sono sviluppati nella nostra parrocchia.

In realtà, per essere santi, ci ricorda papa Francesco nell’Esortazione Apostolica Gaudete et exsultate, “non è necessario essere vescovi, sacerdoti, religiose o religiosi. Molte volte abbiamo la tentazione di pensare che la santità sia riservata a coloro che hanno la possibilità di mantenere le distanze dalle occupazioni ordinarie, per dedicare molto tempo alla preghiera. Non è così. Tutti siamo chiamati ad essere santi vivendo con amore e offrendo ciascuno la propria testimonianza nelle occupazioni di ogni giorno, lì dove si trova. Sei una consacrata o un consacrato? Sii santo vivendo con gioia la tua donazione. Sei sposato? Sii santo amando e prendendoti cura di tuo marito o di tua moglie, come Cristo ha fatto con la Chiesa. Sei un lavoratore? Sii santo compiendo con onestà e competenza il tuo lavoro al servizio dei fratelli. Sei genitore o nonna o nonno? Sii santo insegnando con pazienza ai bambini a seguire Gesù. Hai autorità? Sii santo lottando a favore del bene comune e rinunciando ai tuoi interessi personali [EG, 14]. Lascia che la grazia del tuo Battesimo fruttifichi in un cammino di santità. Lascia che tutto sia aperto a Dio e a tal fine scegli Lui, scegli Dio sempre di nuovo” (EG,15).

Nel tempo in cui la nostra parrocchia vive la visita pastorale del suo vescovo Pietro, presente fra noi già da domenica, vogliamo andare alla ricerca delle radici della santità di vita del nostro sacerdote don Ciro Scotti. Sicuramente la stragrande maggioranza di noi non lo ha conosciuto di persona, i più anziani ne avranno sentito parlare. Ma la presenza sua e del fratello vescovo Giovanni, sepolti in questa chiesa, continuano a stimolarci e ad interrogarci sulla santità cui siamo chiamati come singoli e come famiglia dei figli di Dio. Siamo contenti di essere così numerosi ed in particolare ringraziamo la Congregazione delle Figlie della Chiesa, legate in maniera indissolubile al nostro don Ciro, e Suor Bertilla [Fracca] che ci aiuterà a riscoprirci Chiesa Corpo-mistico, popolo di Dio, che vive “Come in Cielo così in Terra”.

Siamo nella festa della Presentazione del Signore: ognuno di noi, col dono del Battesimo è un’offerta sacra e preziosa a Dio Padre ed in particolare festeggiamo con tutte le religiose il dono della loro totale ed incondizionata donazione a Dio.

Don Ciro Scotti, uomo, insegnante, ricercatore e sacerdote, ha saputo profeticamente intuire e vivere fra le persone la donazione della sua vita a Dio-Amore, arrivando perfino al dono della sua stessa vita fisica (Gv, 15).

“E mi sono proposto di non aver mai riposo per insegnare che i Santi, questi stravaganti… sono né più né meno che cristiani perfetti"...