Necessario condimento: buono spirito

Necessario condimento: buono spirito

Seg., 17 Out. 22 Filhas da Igreja Fundadora

Mons. Longhin, direttore spirituale, ribadisce a Maria Oliva il suo pensiero, dicendole che il «buono spirito» è «il necessario condimento perché la scienza non si corrompa nelle aberrazioni della superbia. Lo spirito di pietà e la contemplazione dei misteri divini è come la sorgente da cui sgorga ogni bene anche per l’apostolato a pro del nostro prossimo. San Tommaso traccia in queste poche parole il programma della vita mista, propria di te e delle tue compagne: Contemplare et contemplata aliis tradere… Allora si può lasciarsi sedurre dalla tentazione che ti offre il romitaggio di San Francesco. Sai bene che il caro Santo si serviva dei romitaggi per montare la macchina del suo spirito e saturarne il motore con le più elevate atmosfere di carbonico, che poi effondeva come un incendio sublime di carità. La tua vocazione è questa; non cercare altro. Il romitaggio lo trovi anche dentro al cuore senza uscire dal consorzio umano».

S. Garofalo, Storia di un Carisma, 104