«Io ti ho chiamato per nome»

«Io ti ho chiamato per nome»

Seg., 26 Mar. 18 Formação

Nel messaggio che Papa Francesco ha indirizzato ai giovani per la Giornata Mondiale della Gioventù, che per noi italiani avrà come culmine il pellegrinaggio di agosto a Roma in vista del Sinodo "sui" giovani e "con" i giovani, il tema centrale ruota attorno al "Non temere" detto dall'Angelo a Maria. L'attenzione è stata posta nizialmente sulle paure:

Il Signore "conosce bene le sfide che dobbiamo affrontare nella vita, soprattutto quando siamo di fronte alle scelte fondamentali da cui dipende ciò che saremo e ciò che faremo in questo mondo. È il “brivido” che proviamo di fronte alle decisioni sul nostro futuro, sul nostro stato di vita, sulla nostra vocazione. In questi momenti rimaniamo turbati e siamo colti da tanti timori.

E voi giovani, quali paure avete? Che cosa vi preoccupa più nel profondo? Una paura “di sottofondo” che esiste in molti di voi è quella di non essere amati, benvoluti, di non essere accettati per quello che siete. Oggi, sono tanti i giovani che hanno la sensazione di dover essere diversi da ciò che sono in realtà, nel tentativo di adeguarsi a standard spesso artificiosi e irraggiungibili. Fanno continui “fotoritocchi” delle proprie immagini, nascondendosi dietro a maschere e false identità, fin quasi a diventare loro stessi un “fake”. C’è in molti l’ossessione di ricevere il maggior numero possibile di “mi piace”. E da questo senso di inadeguatezza sorgono tante paure e incertezze. Altri temono di non riuscire a trovare una sicurezza affettiva e rimanere soli."

La buona notizia si fonda su più motivi per cui non dobbiamo temere:

1. Dio ci chiama per nome!

2. Abbiamo trovato grazia presso Dio. La parola “grazia” ci parla di amore gratuito, non dovuto.

3. Dalla certezza che la grazia di Dio è con noi proviene la forza di avere coraggio nel presente: coraggio per portare avanti quello che Dio ci chiede qui e ora, in ogni ambito della nostra vita; coraggio per abbracciare la vocazione che Dio ci mostra; coraggio per vivere la nostra fede senza nasconderla o diminuirla.

Leggi l'intero Messaggio!