Un Week-Start virtuale: dalla luce di una candela al fuoco d’artificio 

Un Week-Start virtuale: dalla luce di una candela al fuoco d’artificio 

Seg., 30 Mar. 20 Iniciativas pastorais para jovens

Sono tempi di stasi, quelli di marzo. La storia è ciclica, questo è il momento in cui i nostri spazi, le nostre certezze, le nostre relazioni, la nostra percezione della morte e della vita, vengono stravolti e reinseriti nel posto giusto. Che ruolo ha Dio in tutto questo? Quello di essere, nuovamente, il nostro inizio.
Sono tanti anni che l’iniziativa del Week-Start illumina le anime dei giovani, ma quello che ha aperto le porte di questa primavera è stato diverso dagli altri; tuttavia, non meno efficace. Sono stata coinvolta casualmente - ma si può davvero parlare di caso, quando si tratta di Dio? - in un’esperienza meravigliosa e speciale: grazie ad un software che permette di fare videoconferenze online, è stato possibile organizzare la visione di un film, la recitazione dei vespri, la partecipazione alle meditazioni, la (s)veglia serale, momenti di preghiera, di condivisione, di gioia, di risate. Attraverso il medium della tecnologia, è stato avverabile entrare nei cuori di tante persone, da ogni parte d’Italia: una situazione che difficilmente, per ovvi motivi geografici, si sarebbe potuta creare dal vivo. Il tema di questo Week-Start è stato il dono. Ebbene, io credo che tale opportunità sia stato il primo dono, la prima luce che ha illuminato un periodo inevitabilmente permeato dall’oscurità della solitudine e del dolore. Proprio questo regalo di Dio, infatti, ci ha permesso di riflettere e di trasformarci, dapprima in una candela che timidamente trova il suo spazio nelle parti buie del nostro cuore, infine in uno scoppiettante fuoco d’artificio, che partendo dal basso raggiunge il cielo, illuminando e colorando il nostro mondo. Dopotutto, non è forse così che agisce la Parola di Dio? Prima sussurra, poi mette radici, infine rompe il silenzio, e fa rumore.
                                                                                                                                                                                 Marianna Alfieri